Medicina

omeopatia

Marisa Pontesilli la conobbi alcuni anni fa. Si può dire che fino a quel momento non sapevo assolutamente nulla dell’omeopatia se non vaghissime infarinature. E non è che adesso sia diventato un esperto,ma perlomeno con lei alcuni concetti di fondo mi divennero chiari, come la differenza tra approccio “unicista” e “pluralista”, la legge dei simili, la dinamizzazione, ecc.
Leggi tutto …

Maeva2

Maeva l’ho conosciuta per caso. Un giorno su facebook qualcosa mi colpì di lei, non ricordo adesso esattamente cosa. Una frase che aveva scritto, uno scritto che aveva condiviso, forse la sua stessa immagine collegata al suo lavoro “naturopata”, come se l’una cosa illuminasse l’altra. Eravamo prossimi alla primavera del 2015 e insieme con Luigi Quintavalle e con il patrocinio e il supporto del Senatore Bartolomeo Pepe, stavo organizzando un convegno nell’aula conferenze del Senato incentrato sull’alimentazione come percorso di cura e guarigione. Leggi tutto …

Chiacchiere chiacchiere e ancora chiacchiere … Si gira intorno al problema senza mai venirne a capo.

Diciamolo una volta per tutte, in tutti i sistemi dittatoriali, in tutti i regimi, il TSO è stato utilizzato per zittire anarchici, disobbedienti ed avversi al sistema vigente. Leggi tutto …

terapie-alimentari

Esistono approcci terapeutici, anche nei confronti di gravi patologie (tumori, malattie autoimmuni, ecc.) che si basano sulla capacità curativa dell’alimentazione, o comunque pongono essa (naturalmente secondo determinate declinazioni) come un elemento basilare di un intervento curativo su situazioni anche molto problematiche.
Quindi l’alimentazione non solo come preziosa forma di prevenzione ma anche come strumento terapeutico.
Leggi tutto …